Nel mondo della lavorazione dei metalli, esistono differenti tecniche di saldatura. Tra queste, una delle più diffuse è la saldatura MIG/MAG, che prevede l’utilizzo di gas. Questa tecnica di giunzione è una tra le tipologie più utilizzate grazie alla sua versatilità, velocità di esecuzione e qualità delle giunzioni. Inoltre, garantisce ritmi produttivi elevati a un costo contenuto. 

Tecnigas ha un’esperienza trentennale nella vendita e distribuzione di gas per la saldatura MIG/MAG e i nostri tecnici offrono supporto in tutta l’area del Lago di Garda, Brescia e provincia. In questo articolo vediamo insieme cos’è la saldatura MIG/MAG e, soprattutto, quali sono i gas più adatti a questa procedura.

Saldatura MIG/MAG: di cosa si tratta?

La saldatura MIG/MAG (Metal Inert Gas/Metal Active Gas) è un processo di saldatura a arco che utilizza un elettrodo continuo di metallo fuso per unire due pezzi di metallo. Come suggerisce il nome, durante il processo MIG, l’elettrodo è protetto da un gas inerte come l’argon o l’elio, mentre durante il processo MAG viene utilizzato un gas attivo come la miscela di argon e anidride carbonica. Con questa tecnica l’arco elettrico fonde l’elettrodo e il metallo di base, creando una giunzione saldata solida e resistente nel tempo. 

Saldatura MIG/MAG: quale gas scegliere?

Per la saldatura MIG/MAG vengono utilizzate tipologie di gas diverse a seconda delle esigenze specifiche dell’applicazione. Per le saldature MIG, in cui il metallo viene lavorato sotto gas inerte, si possono utilizzare:

  • Argon: l’argon si caratterizza per elevata stabilità molecolare e per una bassa reattività e ben si presta per essere utilizzato nella produzione dei metalli, in particolare nelle acciaio e alluminio. L’argon crea infatti un ambiente protettivo intorno all’elettrodo per prevenire l’ossidazione durante il processo di saldatura.
  • Elio: l’elio è impiegato nella saldatura come elemento di protezione in particolare durante la saldatura di alluminio, acciaio inossidabile, rame e leghe di magnesio. L’elio viene utilizzato in alcune applicazioni speciali, poiché fornisce un arco caldo e una maggiore penetrazione.

Per le saldature MAG, sono invece necessari gas protettivi ossidanti, come:

  • Anidride carbonica: l’anidride carbonica è un gas attivo che viene spesso utilizzato in combinazione con l’argon. La CO2 nella durante il processo aiuta a stabilizzare l’arco e fornisce una funzione protettiva e una migliore penetrazione nella saldatura di acciai al carbonio.
  • Miscela per saldatura: si tratta di una combinazione di argon e anidride carbonica con aggiunta di altri gas, come elio o idrogeno. L’impiego di questa miscela offre molteplici vantaggi, favorendo un incremento delle prestazioni del processo e contribuendo a migliorare sia gli aspetti estetici che quelli meccanici della saldatura.

Se hai bisogno di consulenza tecnica o supporto per l’acquisto dei nostri prodotti, gli specialisti di Tecnigas sono qui per te. Non esitare a contattarci, il nostro team è a tua disposizione per soddisfare le tue esigenze e risolvere i tuoi dubbi in modo efficace e professionale.

Precedente Successivo