Hai letto il nostro articolo su Il GPL per la casa e hai finalmente deciso anche tu di utilizzare il GPL per fornire la tua abitazione? Ottimo, ci sono però alcune regole che non puoi non conoscere: ti garantiranno un’installazione in sicurezza del serbatoio e ti aiuteranno a prevenire ogni tipo di rischio.

In Tecnigas ci occupiamo di imbottigliamento, vendita, distribuzione e installazione di bombole di GPL per la casa da oltre 30 anni, a Brescia e in provincia, e possiamo fornirti la consulenza giusta per la tua abitazione. 

Le regole per l’installazione di un serbatoio GPL in casa sono contenute nel decreto 14 maggio 2004 che è stato pensato proprio per minimizzare le cause di rilascio accidentale di gas, d’incendio e di esplosione e per limitare, in caso di evento incidentale, danni alle persone o agli edifici contigui.

Il decreto si riferisce ai depositi di GPL con capacità complessiva non superiore a 13 m³: questo significa che la capacità di 13 m³ può essere ottenuta con uno o più serbatoi di capacità differenti. 

Andiamo a vederne le direttive principali: 

Tipologie di installazione

I serbatoi di GPL, a seconda delle caratteristiche costruttive, possono essere installati fuori terra, essere interrati o ricoperti. In ogni caso però devono essere ancorati e/o zavorrati, per evitare spostamenti durante il riempimento e l’esercizio e per resistere ad eventuali spinte idrostatiche. 

La posizione 

I serbatoi possono essere collocati esclusivamente su aree a cielo libero. È quindi vietata l’installazione su terrazze e in generale su aree sovrastanti luoghi chiusi.

L’installazione del serbatoio GPL è possibile in un cortile solo se il serbatoio è di tipo interrato, il cortile è almeno 1.000 mq e l’accesso abbia larghezza ed altezza non inferiori a 4 m. L’installazione di serbatoi su un terreno in pendenza è ammessa mentre è vietata sulle rampe carrabili. 

Protezioni e distanze di sicurezza

Quando i serbatoi sono installati a meno di 3 m da aree transitabili da veicoli, deve essere realizzata una difesa atta a impedire urti accidentali contro i serbatoi, nel caso di serbatoio fuori terra, o a rendere impossibile il transito di veicoli sull’area di interro

Il decreto indica anche tutte le distanze di sicurezza che vanno rispettate tra il deposito e altri elementi urbanistici al fine di evitare pericoli. Le distanze variano a seconda della capacità del deposito e dalla tipologia degli elementi, tra cui il decreto segnala fabbricati, aperture di fogna, ma anche ferrovie e locali destinati a esercizi pubblici e per la collettività. 

Accessori e dispositivi di sicurezza

Di norma, tutti gli accessori e i dispositivi di sicurezza devono essere raggruppati all’interno di un pozzetto, protetto da apposito coperchio, chiudibile a chiave e realizzato in modo da evitare il ristagno di acqua. Inoltre, se il serbatoio si trova adiacente ai fabbricati serviti, devono essere tenuti almeno due estintori portatili nelle immediate vicinanze

Abbiamo visto, in generale, tutte le regole necessarie per l’installazione sicura di un serbatoio di GPL, ma se hai bisogno di assistenza specifica per la messa in posizione e l’avvio del tuo serbatoio puoi contattare direttamente il team di esperti Tecnigas. I nostri specialisti saranno felici di aiutarti.  

Precedente Successivo